Sempre più diffuse le tecniche di realtà virtuale, ma occorre cautela sul trattamento dei dati personali

Sempre più diffuse le tecniche di realtà virtuale, ma occorre cautela sul trattamento dei dati personali

Dalla riabilitazione in ambito giudiziario agli interventi chirurgici: la realtà virtuale trova sempre più applicazioni concrete. Sta rivoluzionando l’intera filiera produttiva e commerciale e anche quella della erogazione di servizi tradizionalmente affidati alla pubblica amministrazione come scuola ed educazione e anche sanità. Ma la strada inizia a essere un percorso a ostacoli: bisogna andare cauti e rispettare la privacy delle persone, e redigere, prima di iniziare qualsiasi progetto, una valutazione di impatto sui dati.

Source link